La fortuna e il coraggio di fare della mia passione il mio lavoro.
Valentina D'Angelo

To Be or not to Be

0

Vi è mai presa la depressione a navigare su Behance? Per contrastare uno di quei momenti, ho fatto questo grafico che scherzosamente descrive la frustrazione che a volte provo se resto su Behance troppo a lungo.

Per chi non lo sapesse, Behance è la comunità di creativi di Adobe. È una fonte inesauribile di ispirazione, aiuta i designer a farsi un’idea dello stato della grafica nei diversi paesi del mondo, e dà modo di vedere progetti di altissimo livello e seguire i lavori dei designer di fama internazionale. Purtroppo vederne troppi e tutti insieme ha degli effetti negativi sulla mia creatività.

Quando si lavora da freelance la corretta gestione del tempo è fondamentale perché se ti passa la voglia di lavorare è praticamente impossibile continuare a farlo, dal momento che non c’è nessuno a controllarti. Per questo cerco di stare alla larga da emozioni negative gratuite. Tuttavia, la necessità di un confronto con altri creativi è evidente perché lavorando da soli, si rischia di rimanere isolati nelle proprie abitudini professionali. Su Behance si ha modo di confrontarsi e di fare una sana autocritica e questo, secondo me, è uno degli aspetti più positivi della piattaforma.
Dopo qualche crisi di troppo, ho capito che per sfruttare l’effetto positivo di Behance mi basta non rimanerci a lungo! E a voi è mai successo di sentirvi un po’ giù davanti a Behance?

Behance Effect

The Behance Effect

About Author

Valentina D'Angelo

Lavora nella grafica professionale dal 2000. Freelance per vocazione, appassionata di comunicazione visiva, di segni e immagini parlanti. Innamorata di tutto quello che è nuovo e che è ancora da conoscere. "Su un'isola deserta mi porterei... gli occhi. Forse anche uno smartphone."

Leave A Reply